• In evidenza
  • Partita ruvida a Castel di Sangro, finisce in parità tra gli esordienti di mister Michelino e la Pro Calcio Junior

    Partita ruvida, complice un arbitraggio disattento che definire all’inglese risulta riduttivo, oggi pomeriggio a Castel di Sangro per gli esordienti di mister Michelino Delli Quadri, contro la Pro Calcio Junior.

    Il primo dei tre tempi regolamentari termina con la vittoria di misura dell’Agnonese-Robur, grazie ad un gol del centravanti Domenico su assist preciso e puntuale di Mattia dalla fascia destra.

    La seconda frazione di gioco vede la rimonta della squadra di casa e si va sotto di un gol. Termina uno a zero il secondo tempo.

    Tutto si decide nel terzo tempo regolamentare. La squadra messa in campo dal mister Michelino è subito sotto di un gol, sin dai primi minuti. I ragazzi reagiscono bene e creano gioco, senza tuttavia trovare concretezza in attacco. La squadra di casa si arrocca in difesa e non risparmia entrate dure, ben oltre il limite del gioco maschio, contro gli avversari. L’arbitro inspiegabilmente lascia correre troppe volte con un discutibile atteggiamento all’inglese, appunto, che crea le condizioni per innervosire i giocatori in campo. Ci scappa anche un cartellino giallo per fallo di reazione dopo l’ennesima entrata dura. Il rischio di farsi male aumenta esponenzialmente, con gli avanti dell’Agnonese maltrattati dai difensori avversari. Negli ultimi minuti è Stefano a trovare la via del gol e finisce 1 – 1.

    Al termine dei tre tempi, dunque, finisce in perfetta parità, secondo il regolamento, tra gli esordienti dell’Agnonese-Robur e la Pro Calcio Junior nella prima trasferta di campionato a Castel di Sangro.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi