• News
  • Pellet e stufe vendute su Facebook, truffatore denunciato dalla Finanza

    La Guardia di Finanza di Ortona ha sequestrato diversi climatizzatori, acquistati con metodi truffaldini ai danni di ignari commercianti locali e rinvenuti in un deposito di Casoli. Il metodo per raggirare i rivenditori è quasi sempre lo stesso: pagamento con assegni non coperti o con bonifici on-line revocati. Talvolta, una prima richiesta di fornitura viene regolarmente pagata; poi, guadagnata la fiducia, arriva un ordine più cospicuo, il cui pagamento difficilmente verrà onorato.
    Il servizio trae origine dal monitoraggio della piattaforma “Marketplace” di Facebook nel quale un soggetto proponeva in vendita alcuni prodotti, tra cui stufe e sacchi di pellet da ardere, ritenuti di dubbia provenienza in quanto non riconducibili ad alcun rivenditore commerciale. Il profilo del venditore è apparso ai finanzieri alquanto sospetto, sia per il tipo di merce trattata che per la ripetitività degli annunci, tale da ritenere la merce probabile oggetto di ricettazione.


    Individuato il possibile luogo di detenzione della merce, i finanziari hanno deciso di eseguire una perquisizione del deposito, terminata con il sequestro di 630 sacchi di pellet da ardere, 12 climatizzatori e 2 stufe a pellet, per preservarne la manomissione ed impedire la reiterazione del reato di truffa o ricettazione. Il detentore della merce sequestrata è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Lanciano, mentre sono in corso ulteriori accertamenti dei militari di Ortona, finalizzati all’individuazione dei legittimi proprietari dei prodotti per la successiva restituzione.

    In servizio si inquadra nella costante attività di controllo delle Fiamme Gialle a contrasto dei traffici illeciti di vario genere ed a tutela della leale concorrenza nel mercato. In tale ambito, assume sempre più rilevanza l’attività informativa, in stretta sinergia con l’analisi delle informazioni presenti nelle banche dati in uso al Corpo.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    4 Comment

    1. Attenzione ala ditta FUOCO ROSSO di Passoni Monica & GREGORIO AZZOLINA
      P.Iva 08239560967 ubicata in via NILDE IOTTI N°18 a PIEVE EMANUELE (MI)
      Queste “persone” sono abili TRUFFATORI sia nella vendita che
      nell’acquisto, vendono legna e pellet chiedendo un anticipo
      ma poi non consegnano la merce e non restituiscono i soldi
      anticipati, con mille scuse posticipano la consegna o la restituzione
      dei soldi ma questo non avverrà mai!
      Acquistano legna o pellet, pagano alcuni bancali per far vedere
      che sono “onesti” ma poi una volta che ricevono la merce,
      il pagamento si allungherà all’infinito con mille scuse
      oppure diranno che la merce non era buone!

      Controllate sul web provate a cercare “Monica Passoni e Gregorio”
      oppure “Fuoco Rosso di Passoni Monica” oppure “MP monica pellet legna”
      oppure “MP pellet legna”

      FATE MOLTA ATTENZIONE A MONICA PASSONI E GREGORIO AZZOLINA
      QUESTE PERSONE SONO “””””” TRUFFATORI “””””
      la loro mail è questa mp.pellet-legna@pec.it

    2. Diaciamo che sono stato FREGATO 🙂

      Purtroppo ho avuto un’esperienza MOLTO negativa con queste “persone” Sig.ra Monica Passoni e Sig. Gregorio, della
      ditta FUOCO ROSSO di Passoni Monica via Nilde Iotti N°18 a Pieve Emanuel (MI) le reputavo persone ONESTE e AFFIDABILI, si sono rivelate persone DISONESTE.
      Ho acquistato da loro il pellet, la loro ditta si chiamava MP pellet legna via Nilde Iotti N°18 Pieve Emanuele,ho anticipato una certa somma di denaro, dandogli fiducia…… ho telefonato per un’anno chiedendo la consegna del pellet ma tutte le volte trovavano una scusa: si è rotto il furgone, siamo a letto con l’influenza, è arrivato il pellet sbagliato, il bilico è fermo in dogana, stiamo consegnamdo,ecc…ecc…. ho chiesto anche la restituzione del denaro versato ma niente da fare. Queste “persone” non solo hanno cambiato i numeri dei cellulari ma hanno cambiato intestazione alla ditta, adesso si chiama Fuoco Rosso di Passoni Monica, è sempre in via Nilde Iotti N° 18 Pieve Emanuele e la P.Iva 08239560967 è esempre la stessa.
      Se volete acquistare da loro chiedete PAGAMENTO ALLA CONSEGNA, al 99% NON vi consegneranno il pellet o la legna 🙂
      Se verificate su internet vedrete che queste “persone” effettuano quete TRUFFE dal lontano 2014.

    3. Giovanni says: Rispondi

      Confermo quello che ha scritto il Sig. Claudio….
      Ho acquistato pellet e legna dalla Sig. Monica Passoni e Gregorio anticipando € 380 come da loro richiesto, ma la consegna non é mai stata fatta, li ho chiamati per più di un anno, alcune volte rispondevano inventando scuse assurde, furgone rotto, a letto con l’influenza, stiamo consegnando…… altre volte i cell erano spenti.
      Ad certo punto sono spariti, la MP pellet legna non esisteva più e i numeri dei cell cambiati ! Ritrovati come FUOCO ROSSO DI PASSONICA via Nilde Iotti N 18 Pieve Emanuele (MI) .
      Ho controllato sul web ed infatti questi “signori” effettuano questa pratica da anni , chiudono l’azienda e la riaprono con altro nome.
      Se volete acquistare dalla Sig.ta MONICA PASSONI chiedete pagamento alla consegna e pagate solo quello che vi consegnano,
      Il mio consiglio é di non acquistare nulla da loro !

    4. Andrea Tergoli says: Rispondi

      Non ci crederete ma sono contento, pensavo di essere stato l’unico cogxxone ad ver acquistato il pellet e legna dalla Sig.ra MONICA PASSONI & GREGORIO, ho letto la loro offerta sul sito di SUBITO.it, li ho contattati e mi hanno risposto velocemnte, l’offerta era allettante, un bancale di legna a €130,00, e€3,60 per il pellet, per ordinare un bancale di legna Sig.ra monica mi ha chiesto una caparra del €50 e per 2 bancali di pellet mi ha chiesto €200 di caparra sull’ordine, ho pagato con bonifico con postpay, il Sig. Gregorio mi ha consegnato un bancale di legna e mi ha confermato che nel mese entrante mi avrebbero consegnato il pellet, parliamo di Settembre 2019, fiducioso ho ringraziato.
      A Ottobre ho provato a contattatre la Sig.ra MONICA PASSONI più volte ma il cell. era sempre spento, ho contattato il Sig. Gregorio il quale si scusa per il ritardo perchè il furgone era rotto e posticipa la consegna alla settimana prossima, attendo non una ma ben 2 settimane, riprovo a chiamare la Sig. MONICA PASSONI ma il cell. è sempre spento, chiamo il Sig. Gregorio il quale si scusa nuovamente dicendo che il pellet che gli è stato consegnato è sbagliato e devo aspettare un’altra fornitura, passa un’ altro mese e nessuno si fa vivo, mi vedo costretto ad acquistare il pellet da un’altro fornitore, a Gennaio del 2020 provo a chiamare la Sig.ra MONICA PASSONI ma il cell. è sempre spento, contatto il Sig. Gregorio il quale mi chiede: ma lei chi è ? Come si chiama ? Gli rispiego tutto e indispettito mi risponde: Guardi che non siamo TRUFFATORI il pellet lo consegnamo, gli chiedo gentilmente di restituirmi i soldi che gli ho anticipato, mi rispondono ok va bene, ma nessuno mi ha ridato i soldi ed il Pellet neanche l’ombra!
      Ecco chi sono questi “”SIGNIRI” MONICA PASSONI E GREGORIO AZZOLINA !
      Fate molta attenzione perchè questi signori non solo “”vendono”” pellet e legna da ardere in LOMBARDIA
      ma effettuano questa pratica su tutto il territori Italiano ed estero !
      Come hanno già consigliato provate a cergare con google: “Monica Passoni e Gregorio” o “MP monica pellet legna” o “MP pellet legna” o “Fuoco Rosso di Passoni Monica” scoprirete centinai di segnalazioni e la P.Iva 08239560967 è sempre la stessa !!

    Rispondi