• News
  • Ruba occhiali e aggredisce la titolare, ladra finisce in manette per rapina e lesioni

    A conclusione di accertamenti seguiti ad un intervento effettuato nel corso di un servizio perlustrativo, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Termoli (CB) hanno tratto in arresto una 37enne sanseverese con precedenti di polizia, resasi responsabile dei reati di lesioni personali e rapina impropria, previsti e puniti dagli articoli 582 e 628 comma 2° del Codice Penale.

    I militari infatti, su segnalazione telefonica privata pervenuta nel pomeriggio inoltrato alla locale Centrale Operativa, intervenivano tempestivamente presso un negozio di ottica sito nel centro termolese fermando la donna mentre tentava di fuggire a piedi, rallentata dalla titolare dell’esercizio commerciale e da alcuni passanti. Nella circostanza veniva accertato che la 37enne fermata, entrata poco prima nel citato negozio di ottica in orario di apertura al pubblico, si era impossessata di un paio di occhiali da sole occultandoli nella borsa, uscendo quindi dall’attività commerciale inseguita dalla proprietaria.

    Al fine di garantirsi la fuga, la malfattrice non esitava ad aggredire la titolare del negozio, fortunatamente senza cagionarle gravi lesioni personali, prima che l’azione delittuosa venisse fortunatamente interrotta dall’intervento dei passanti e dei militari. La vittima veniva visitata e medicata sul posto da personale del locale servizio 118.

    La refurtiva, del valore di euro 250 circa, veniva prontamente recuperata e restituita alla legittima proprietaria, mentre la 37enne veniva tratta in arresto e tradotta presso la sua abitazione di residenza per ivi permanere, in regime di arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino (CB). Nel corso della successiva udienza dinanzi al competente Giudice per le Indagini Preliminari, come richiesto dal Pubblico Ministero, l’arresto veniva opportunamente convalidato in quanto legittimamente effettuato ed a carico della donna veniva applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.


    L’operato dei militari della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Termoli (CB) dimostra, ancora una volta, la fondamentale importanza della presenza costante ed attenta dell’Arma sul territorio nonché della sinergia con la cittadinanza che, come nel caso di specie, ha permesso di assicurare alla giustizia l’autrice della grave condotta delittuosa anche grazie alla tempestiva segnalazione fatta da un privato alle Forze dell’Ordine. L’attività di controllo del territorio, nell’ambito delle più ampie direttive impartite dal Comando Provinciale Carabinieri di Campobasso, proseguirà senza soluzione di continuità anche nell’immediato futuro, col prioritario obbiettivo di garantire il
    massimo livello di sicurezza possibile sul territorio.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi