• In evidenza
  • Scuola, lettera degli alunni alle maestre: “Grazie per averci tenuto la mano”

    Care maestre (Concetta Carrano, Anna Fagnani, Antonietta Ciacullo, Eugenia Pelle, Graziella Bisciotti),

    quest’anno particolare ha messo a dura prova tutti! Siamo stati  costretti a stare a casa, a vivere per la  prima volta una situazione imprevedibile! Nonostante le mille difficoltà nell’utilizzo della rete, spesso al collasso per i molti accessi, la didattica a distanza ha funzionato grazie  al  grande sacrificio messo in campo da voi e dalle nostre famiglie. Con grinta, pazienza e tanta buona volontà ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo  camminato insieme in questo nuovo mondo fatto di videoconferenze, di microfoni, ognuno con i propri mezzi a disposizione, un cellulare, un computer, ognuno a modo proprio, confrontandosi con gli altri, cercando di  andare avanti.

    Voi care maestre, sempre sorridenti, perché il vostro unico obiettivo non è quello di correggere i compiti, di interrogare, di finire il programma, ma  quello di essere vicini ai noi bambini per motivarci e al tempo stesso insegnarci che, nella vita ci sono gli imprevisti, situazioni complesse, difficili che vanno superate senza scoraggiarsi e rispettando le regole nonché trasmettendo l’importanza di essere uniti come famiglia e come comunità. Per tutti è stata una nuova avventura, ne usciamo da vincitori e sicuramente con grandi insegnamenti e nuovi orizzonti. Abbiamo appreso,  ciò che non è scritto su nessun libro, ossia che   la vita è un viaggio pieno di sorprese, ma tutte vanno affrontate nella giusta maniera, in modo equilibrato. ED ancora: abbiamo imparato che le situazioni vanno affrontate con  coraggio, tenacia, pazienza e con l’amore che ci avete trasmesso anche attraverso un monitor.

    Le insegnanti della scuola elementare di Agnone

    L’amore è il vero motore del mondo. Se si ha amore per se stessi, lo si ha per gli altri e voi ne avete data la propria in maniera concreta e affettuosa! Un grazie di cuore a voi tutte che ci avete permesso di continuare ad imparare! Non ci siamo mai sentiti abbandonati. Il nostro cammino virtuale ormai si è concluso da un pò di giorni e rimaniamo in attesa di un nuovo anno scolastico che speriamo sia fatto di banchi, di polvere e di gesso. Abbiamo bisogno di vivere, di ridere insieme, di scrivere gomito a gomito. Le competenze digitali le abbiamo acquisite e ognuno di noi spera che siano ulteriormente potenziate nei prossimi anni dato che siamo riusciti ad affrontare in modo egregio la DAD. Però, quella “classe” fatta di rumori, risate, rimproveri, parole di conforto, occhiolini, carezze, piccoli gesti,  è mancata  davvero tanto e a tutti. Buone vacanze care maestre, riposatevi e ancora grazie per non aver mai lasciato la nostra mano.

    Gli alunni e le alunne della classe elementare terza B di Agnone

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi