• In evidenza
  • “Trasporto a chiamata”, nei Comuni della Snai in arrivo 7 minibus

    Via all’acquisto di sette pulmini che andranno ad integrare il trasporto pubblico locale nei Comuni aderenti alla Strategia delle aree interne dell’Alto Medio Sannio.

    Con un investimento pari a 493.365,00 euro le amministrazioni di Agnone, Trivento, Frosolone-Macchiagodena, Petrella-Montagano, Montefalcone e due sui centri ricadenti nelle aree Mab (Pescolanciano-Pietrabbondante, Capracotta, San Pietro Avellana – Vastogirardi), potranno attivare il servizio di ‘Trasporto a chiamata’, una sorta di ‘taxi sociale’ per anziani, disabili, studenti e turisti. A confermare la notizia il coordinatore della Snai Alto Medio Sannio, l’architetto Mario Di Lorenzo.

    I sette minibus saranno consegnati ai Comuni che li utilizzeranno attenendosi ad un regolamento in fase di redazione. Per i primi tre anni, l’importo stanziato coprirà anche bollo, assicurazione e manutenzione ordinaria, mentre ad indicare l’autista sarà l’amministrazione affidataria del pulmino. Il trasporto a chiamata è un servizio di tipo flessibile (adattabile alle esigenze dei cittadini che ne faranno richiesta), destinato a coprire anche le frazioni comunali non servite dal trasporto pubblico locale di linea, che partirà in via sperimentale nei prossimi mesi. Il servizio prevede la dislocazione presso punti di interscambio definiti, dotati di segnaletica specifica e sarà prenotabile tramite un centralino comunale.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi