• In evidenza
  • Ubriaco sbaglia auto e porta via la Panda di una donna di Agnone

    Completamente ubriaco all’uscita di un discount di Agnone sbaglia auto e porta via l’automobile, identica alla sua, di una donna agnonese. L’episodio nella serata di ieri. Un uomo residente ad Agnone, all’uscita di un noto discount del posto, ha sbagliato auto e ha portato via l’automobile, identica alla sua, di una giovane donna del posto. E’ stata la stessa donna, all’uscita dal supermercato, a lanciare l’allarme, dopo aver constatato che la sua Fiat Panda di colore nero era sparita. L’auto era stata lasciata aperta e con le chiavi inserite nel cruscotto. Inevitabile la chiamata al 112.

    Immediatamente sono partite le ricerche su tutto il territorio da parte dei Carabinieri della locale compagnia al comando del capitano Christian Proietti. La segnalazione dalla centrale operativa è stata estesa ai comandi delle stazioni limitrofe, anche oltre confine. Una pattuglia dipendente dalla compagnia di Atessa, al comando del capitano Alfonso Venturi, ha notato il veicolo e lo ha fermato mentre era in transito all’ingresso di Villa Santa Maria.

    Il capitano Alfonso Venturi

    L’uomo alla guida, palesemente ubriaco, stava rientrando presso un’abitazione di sua proprietà a Villa Santa Maria e ha insistito con gli agenti che l’automobile fosse sua, acquistata proprio il giorno prima. In effetti, all’esito dei controlli da parte dei militari, è risultato vero che l’uomo avesse acquistato l’auto il giorno prima. Un veicolo praticamente identico a quello della donna agnonese, lasciati entrambi in sosta nel parcheggio del discount. Una singolare coincidenza che lo ha tratto in inganno, complice anche l’abuso di alcool.

    L’uomo, infatti, D.M. le sue iniziali, è stato sottoposto ad accertamenti con alcoltest che hanno dato esito positivo. Per questo motivo gli è stata ritirata la patente e denunciato per guida in stato di ebbrezza. Per gli eventuali provvedimenti del caso è stata informata la Procura, anche se appare evidente si sia trattato non di un furto con dolo, ma di un semplice errore materiale, uno scambio di auto, causato probabilmente dall’assunzione di alcool.

    Bu.Co.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi