• In evidenza
  • Cani avvelenati a Castiglione: morto anche l’altro animale

    Non ce l’ha fatta, nonostante gli sforzi del veterinario Ottavio Lalli nel tentativo di salvarlo, il secondo cane rimasto vittima di un chiaro avvelenamento.

    Il fatto è stato scoperto nella mattina di ieri dal proprietario, all’interno della recinzione di un immobile in contrada Padulo.

    Uno dei due cani uccisi con del veleno per topi

    Gli animali, sempre tenuti dentro e muniti di regolare microchip, sono stati avvelenati presumibilmente con del veleno per topi, che ha un forte potere anticoagulante del sangue. Infatti i due animali sono stati trovati letteralmente in una pozza di sangue.

    Un episodio che fa pensare ad una ritorsione o una intimidazione all’indirizzo del proprietario e che ha destato clamore e preoccupazione in paese tra i tanti possessori di cani da guardia o da compagnia, ma anche tra i tartufai e i cacciatori.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi