• In evidenza
  • Canadair ed elicottero “Orso Bruno” salvano la pineta di Padulo, bonifiche in corso delle squadre a terra

    Prima dell’alba il Dos dei Vigili del fuoco, il direttore delle operazioni di spegnimento, inviato dal comando provinciale di Chieti, ha preso in consegna l’incendio che ormai da tre giorni sta mandando in fumo centinaia di ettari di vegetazione sul Colle San Silvestro, un impervio costone a ridosso della provinciale 198 tra Castiglione Messer Marino e Schiavi di Abruzzo.

    Nel corso della notte la squadra boschiva del distaccamento di Vasto, con l’ausilio dei volontari della Protezione civile, ha impedito alle fiamme di oltrepassare la sede stradale della provinciale. Le temperature basse registrate nel corso della notte e l’attenuarsi del vento da nord est hanno contribuito a rallentare la velocità di propagazione del rogo.

    Giunto sul posto, il Dos ha immediatamente richiesto l’intervento di mezzi aerei, in ragione della difficile accessibilità dei luoghi, costoni rocciosi a mille e trecento metri di altitudine che salgono a picco dalla provinciale 198.

    Un canadair ha iniziato a lanciare, rifornendosi presso il lago di Bomba, irrorando la pineta anche con schiuma ritardante.

    In ausilio è arrivato anche l’elicottero “Orso Bruno” della Protezione civile regionale. Sul posto, a coordinare le operazioni insieme al Dos, l’ingegnere Gabriele Pizzi e la dottoressa Morena Serafini, funzionari dell’agenzia regionale della Protezione civile.

    Per rendere più efficace l’azione di “Orso Bruno” i Vigili del fuoco hanno montato e costantemente rifornito di acqua una vasca di pescaggio di emergenza in località Monte Pizzuto.

    L’espediente, resosi necessario per via della mancanza in zona di invasi artificiali, una carenza che i sindaci devono prendere in considerazione di colmare, ha permesso di moltiplicare i lanci dell’elicottero; davvero pochi minuti da uno sgancio all’altro, con il pilota dell’Eliabruzzo di Guardiagrele che è riuscito in spettacolari interventi quasi chirurgici.

    Un bilico della Protezione civile regionale che si stava recando sul posto per rifornire di acqua i mezzi di soccorso ha avuto una avaria ed è rimasto bloccato a Navelli. Per questo motivo i Vigili del fuoco sono stati costretti ad approvvigionarsi presso il punto di prelievo presso la pineta comunale di Schiavi di Abruzzo, in accordo con il sindaco Luciano Piluso.

    Preziosa acqua potabile che inevitabilmente assottiglierà le riserve idriche destinate al consumo umano del centro montano. Giunto regolarmente, invece, il mezzo con il carburante che ha rifornito “Orso Bruno” permettendogli di continuare a volare senza soluzione di continuità.

    Al momento la situazione appare sotto controllo. I lanci ripetuti del canadair e dell’elicottero hanno salvato la pineta che sovrasta frazione Padulo. Il Dos, in accordo con i funzionari regionali della Protezione civile presenti sul posto, ha disposto la bonifica degli ultimi focolai impiegando le unità boschive del Corpo nazionale e i volontari della Protezione civile.

    L’emergenza incendio sul Colle San Silvestro non è ancora chiusa, ma la situazione, che nel corso della notte sembrava davvero preoccupante, è sostanzialmente sotto controllo. La macchina operativa dei soccorsi ha funzionato e sta ancora funzionando. La battaglia contro la furia degli elementi sembra essere stata vinta dall’uomo.

    Per motivi di sicurezza, fino al termine delle operazioni, resta chiusa al traffico la provinciale 198 tra Castiglione Messer Marino e Schiavi di Abruzzo. I collegamenti sono assicurati dalla provinciale Schiavi-Torrebruna-Castiglione passando per il bivio di frazione Valloni.

    Francesco Bottone

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    1 Comment

    1. […] di arginare definitivamente il rogo che minacciava anche la pineta di Padulo. Come riferisce il collega Francesco Bottone dell’Ecoaltomolise.net, al momento, sotto il coordinamento del Dos dei vigili del fuoco, stanno operando le squadre a […]

    Rispondi