• News
  • Cocaina a bordo dell’auto, un arresto e una denuncia per detenzione e spaccio

    Un altro duro colpo è stato inferto dai Carabinieri della Compagnia di Termoli alle attività di spaccio di sostanze stupefacenti, sempre più fiorenti lungo la fascia costiera del basso Molise. Nel corso di un servizio perlustrativo svolto a Campomarino (CB) in orario serale, infatti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Termoli (CB) hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 18enne censurato del luogo e deferito in stato di libertà un coetaneo del posto.


    Nella circostanza gli operanti fermavano in quel centro un’autovettura con a bordo i due giovani che però, all’atto del controllo, palesavano agitazione. Pertanto si procedeva a sottoporre gli stessi ed il veicolo a perquisizione d’iniziativa,
    rinvenendo solo addosso al 18enne censurato una busta in materiale plastico termosaldata contenente grammi 57 di cocaina, nonché euro 170 in banconote di vari tagli, verosimile provento di pregressa attività di spaccio.
    Quanto complessivamente rinvenuto nel corso della suddetta operazione di polizia veniva pertanto sottoposto a sequestro penale, in attesa delle ulteriori analisi di laboratorio e del successivo deposito presso il competente ufficio corpi di reato.


    Il giovane censurato trovato in possesso dello stupefacente e del denaro, appurate le sue oggettive responsabilità in relazione al reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti previsto e punito dall’articolo 73 del D.P.R. 309/1990, veniva pertanto tratto in arresto e tradotto presso la propria abitazione per ivi permanere, in regime di arresti domiciliari, a diposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino (CB). Successivamente, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Larino, nel convalidare l’arresto operato dalla P.G., irrogava al giovane la misura cautelare dell’obbligo di dimora.


    A carico del coetaneo in compagnia dello stesso, invece, scattava l’immediata denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino (CB), per concorso nella medesima fattispecie illecita. L’attività in questione segue tra l’altro ad altre tre operazioni in materia di stupefacenti svolte sempre dell’Arma di Termoli verso la fine dell’anno appena trascorso, che avevano permesso di trarre in arresto altre 4 persone, deferirne altrettante in stato di libertà competente Autorità Giudiziaria e segnalarne amministrativamente 4 alla Prefettura di Campobasso quali assuntrici, sequestrando inoltre quantitativi anche rilevanti di diverse sostanze stupefacenti, tra Cocaina, Hashish e Marijuana.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi