• In evidenza
  • Covid ad Agnone, Petrecca: «Invece di cercare l’untore, evitiamo feste e assembramenti»

    «In queste ultime ore, come tutti ben sappiamo, si è verificato un forte incremento di positivi al Covid sul nostro territorio. Nulla di eclatante, visto che siamo in piena pandemia, se non fosse solo per il fatto che si vada alla ricerca dell’untore o del colpevole per tale positività».

    Mario Petrecca, consigliere comunale di maggioranza e coordinatore del locale nucleo di Protezione civile, interviene pubblicamente nel dibattito del momento, quello relativo all’impennata di casi Covid in città.

    «È facile additare o dare la responsabilità dell’accaduto alle forze dell’ordine per il mancato controllo o all’amministratore incapace di far attivare le misure e il rispetto delle normative vigenti, lasciando largo spazio alle voci del popolo e alle provocazioni dei tuttologi di turno. – rincara la dose il consigliere Petrecca, che con i “suoi” uomini della Protezione civile ha dato una grossa mano, ieri, in occasione del lancio della campagna vaccinale ad Agnone – Dobbiamo imparare ad essere noi gli artefici del buon saper fare e pensare davvero ciò che vogliamo.

    I genitori, in primis, devono educare e sorvegliare i propri figli al rispetto delle regole, evitando feste di compleanno ed assembramenti vari. – aggiunge in chiusura Petrecca – Solo in questo modo potremmo pensare di essere una comunità civile che opera per il bene di tutti».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi