• In evidenza
  • Derby: l’Agnonese dei giovani regge mezz’ora, poi i lupi la travolgono

    Duecentodiciassette giorni dopo stesso risultato (0-4) e stesse difficoltà per l’Olympia Agnonese che poco o nulla ha potuto al “Nuovo Romagnoli” contro il Campobasso. Si sapeva sin dalla vigilia della differente cifra tecnica delle due contendenti, e solo un miracolo avrebbe potuto cambiare il corso degli eventi. Un risultato che onestamente va stretto proprio ai padroni di casa, che hanno più volte sprecato il quinto gol. Dopo due giornate Campobasso primo da solo ed Agnonese ancora al palo.


    Stefano Senigagliesi è un allenatore pragmatico e di grande onestà intellettuale. Lo aveva detto già qualche giorno prima del match. Ovvero che “il Campobasso appartiene ad un altro campionato rispetto al nostro”. Lo ribadisce anche al termine: “Di più proprio non potevo chiedere ai ragazzi, i rossoblù vinceranno il campionato, fate pure gli scongiuri“, aggiunge rivolto ai cronisti “di casa”.

    Il campo ha confermato tutto il divario attuale tra una squadra costruita per tornare, dopo 32 anni, sul terzo gradino del calcio nazionale, e un gruppo di lavoro ancora tutto da costruire. Inevitabile quindi un match di grande sofferenza per i granata diin trincea sin dalle prime battute di gioco al cospetto dei più quotati rossoblù, i quali non si fanno troppo pregare per prendere in mano il pallino del gioco sin dai primi istanti.
    Debutto in porta per Landi, a comandare una difesa da registrare dopo la scoppola della prima giornata.

    Il Campobasso (in maglia bianca) pressa a tutto campo nel tentativo di cogliere in fallo i rivali. Ci prova in tutti i modi, sugli esterni, per vie centrali ed anche con conclusioni da lontano. E i granata resistono come possono. Fino al 29’. Quando Vitali imbastisce un’azione sulla destra, Cogliati penetra in area ed arma il sinistro, la respinta sulla linea è preda per l’accorrente Brenci, sinistro di precisione nell’angolo alto e Landi battuto.

    Non è finita: una manciata di minuti ed arriva il colpo del ko per la squadra altomolisana. L’imprendibile Vitali, un diciottenne che il Campobasso ha scovato nel Montespaccato, a “spaccare” il match ed a colorarlo di rossoblù, capitalizzando nel migliore dei modi un cross di Vanzan, imbeccato a sua volta da Esposito. Proprio nel minuto di recupero la squadra di Cudini mette in cassaforte i tre punti, con un sinistro a pelo d’erba di Candellori dopo un’insistita azione dello stesso Esposito.


    Nella ripresa, nemmeno il tempo di annunciare da parte dello speaker la sostituzione in casa granata (Lorenzoni al posto di Maniscalchi), che arriva il quarto gol del Campobasso. Tutto troppo facile per Bontà che si ritrova a due metri dalla linea bianca solo un tiro cross di Cogliati, pallone con sopra scritto “toccare in porta”. Fatto. Pochi minuti più tardi e si registra uno scontro di gioco tra Kone e Candellori. L’attaccante agnonese resta per qualche secondo senza fiato, poi i medici lo rianimano, ma esce dal campo e finisce al “Cardarelli” per accertamenti. Per lunghi tratti solo accademia (e con l’immancabile girandola delle sostituzioni), con i “lupi” che cercano il gol senza troppa convinzione, e lo sfiorano con il giovane Caricati che spedisce poco oltre la traversa da ottima posizione.

    di Stefano Castellitto

    Il tabellino

    Città di Campobasso – Ol. Agnonese 4-0


    Reti:
    28’ Brenci, 34’ Vitali, 45’+1 Candellori; nel s.t. 1’ Bontà.

    Campobasso (4-3-3): Raccichini s.v.; Fabriani 7, Menna 7(34’ st Sbardella s.v. ), Dalmazzi 7,5, Vanzan 7; Candellori 7,5 (12’ st Tenkorang 6,5), Brenci 7,5 (20’ st Zammarchi 6,5), Bontà 7,5 (29’ st Sforzini); Vitali 8 (20’ st Caricati 6), Cogliati 7, Esposito 7. A disp.: Piga, Martino, Capuozzo, Di Domenicantonio. All.: Cudini


    Ol. Agnonese (4-2-3-1): Landi 5,5; Bilello 5 (45’ st Di Lello s.v.), Litterio 5 , Sgambati 5, Enea 5; Lombardi 5, Sangare 5; Maniscalchi 5 (1’ st Lorenzoni 5), Cito 5, Del Gaudio 5; Kone 5 (12’ st Beghadi-Mohamedi 5,5). A disp.: Causin, Milone, Fornino, La Penna, Tassi, Vintaloro, Mastrodomenico, Perpepaj. All.: Senigagliesi 6.

    Arbitro: Recchia di Brindisi 5,5

    Note: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Spettatori 1000. Recupero 1’, 3’.

    Tutti i risultati: Vastese-Giulianova 1-1; Vastogirardi – Porto Sant’Eldidio 2-2; Tolentino-Recanatese 2-2; Notaresco-Rieti 0-0; Matese-Fiuggi 2-3; Albalonga-Montegiorgio 3-1; Castelnuovo-Pineto 0-1; Castelfidardo-Aprilia 0-0.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi